Trattamenti a capo finito


I trattamenti a capo finito comprendono tutti i processi di tintura e finissaggio che si eseguono dopo il confezionamento del capo.

Trattamenti a capo finito  

In Pespow, abbiamo il know-how per operare una vasta gamma di trattamenti tinto capo: dalle tinture mono-tessuto alle composizioni miste (cotone-nylon ecc.). Per un prodotto composito, dove sono necessari processi differenziati in funzione dei materiali, l’iter risulta più complesso ma anche più interessante in termini di resa finale e di ricerca.

Trattamenti a capo finito

I trattamenti a capo finito possono generare reazioni diverse, arrivando in certi casi a compromettere la riproducibilità su larga scala del capo. La nostra storia ci ha reso esperti nella gestione di questi processi e nella risoluzione dei problemi tipici, studiando le implicazioni tecniche in funzione di ogni capo.

Trattamenti a capo finito Trattamenti a capo finito Trattamenti a capo finito Trattamenti a capo finito Trattamenti a capo finito Trattamenti a capo finito

Termonastratura e incollaggi


I processi di termonastratura ed incollaggio vengono realizzati per rendere l’interno del capo più essenziale, eliminando ingombri e sporgenze.

Termonastratura e incollaggi

Il processo standard di termonastratura prevede l’utilizzo di materiale sintetico (poliuretano), ma le finiture più eleganti vengono realizzate con materiali abbinati agli interni del capo o naturali.

In Pespow, lavorazioni concepite originariamente per un uso tecnico vengono reinterpretate e adoperate nella fattura di capi più formali, per garantire una maggiore resistenza agli agenti atmosferici.

Termonastratura e incollaggi Termonastratura e incollaggi Termonastratura e incollaggi Termonastratura e incollaggi

Lavorazioni a welding e in stile Mack


Le lavorazioni a welding e in stile Mack garantiscono migliori prestazioni e spesso un impatto stilistico impareggiabile, accoppiando tessuti a scopo di rendere il capo idrorepellente o per creare interessanti accostamenti cromatici.

Lavorazioni a welding e in stile Mack

La peculiarità di Pespow è nel reinterpretare le lavorazioni a welding e in stile Mack, nate entrambe per un utilizzo tecnico e per la realizzazione di un prodotto specifico, combinandole tra loro e con altri processi a partire da un’idea di prodotto.

Lavorazioni a welding e in stile Mack

La lavorazione in stile Mack è un complemento alla termonastratura e serve a conferire una maggiore resistenza strutturale alle tensioni operate dal corpo sugli elementi accessori del capo, come il collo e le tasche.

Lavorazioni a welding e in stile Mack

Realizziamo accoppiamenti personalizzati che possono rendere esclusivi materiali ordinari, dando al cliente la possibilità di testare le proprie idee e creare prodotti unici sul mercato. La trasmigrazione di concetti crea una straordinaria varietà di prodotti. Per questo Pespow accoglie con entusiasmo proposte inconsuete di applicazione di lavorazioni su materiali o su concetti di prodotto, per realizzare combinazioni particolari e composizioni insolite.

Lavorazioni a welding e in stile Mack

Lavorazione double


La double è una lavorazione artigianale. Con questa tecnica, tessuti molto pregiati possono essere resi apparentemente privi di cuciture, più resistenti e più morbidi nei punti di sutura.

Lavorazione double

L'unione dei tessuti inoltre permette eleganti accostamenti di colore. In Italia è sempre stata presente una grande cultura del double, soprattutto in Lombardia e in Sicilia. Nel concetto della lavorazione double è presente, oltre a un valore artigianale, un valore estetico, dato dall’eleganza di una cucitura finissima e una finitura, interna ed esterna, estremamente pulita: il tessuto viene lavorato senza aggiungere nessun elemento.

Lavorazione double

Da sempre adoperata nel mondo dell'abbigliamento classico, la double non viene utilizzata per capi sportivi. In linea con l'attitudine alla contaminazione di tecniche, materiali e concetti, Pespow sta studiando la sua applicazione in ambito sportswear.

Lavorazione double Lavorazione double Lavorazione double

Pelli e pellicce


Pespow nasce sulla scorta di un’azienda di capi d’abbigliamento in pelle e deriva il suo nome attuale da “Pelle Sportswear”, la formula originaria.

Pelli e pellicce

Le maestranze del mondo della pelle che per anni hanno frequentato l’azienda hanno contribuito a tenere in vita un certo know-how nel campo, permettendo la creazione di combinati pelle-tessuto in una soluzione industriale unica.

Pelli e pellicce

Grazie a questo, siamo in grado di offrire al cliente un servizio di lavorazione della pelle per componenti del capo come inserti di montone per cappucci e staccabili, pellicce interne, bordi di pelo per cappucci ecc.

Pelli e pellicce Pelli e pellicce Pelli e pellicce Pelli e pellicce Pelli e pellicce

Progettazione di capi e collezioni


Pespow porta avanti una ricerca autonoma nell’ambito della composizione del prodotto. Attraverso la collaborazione con diversi designer, Pespow crea proposte di prodotto che non vengono tradotte in progetti specifici per un brand in particolare: si tratta piuttosto di modelli rappresentativi di una certa categoria di capo.

Progettazione di capi e collezioni

La consulenza in fase di progettazione viene sempre gestita con una grande attenzione a non interferire nell’attività svolta dal reparto stile del brand cliente. La sua funzione è quella di mettere in forma capi esemplari, frutto di varie messe a punto e ricerche, in modo che gli stilisti abbiano la possibilità di attingere o verificare la resa di materiali, trattamenti e tecniche su proposte di prodotto reali e visibili. Questo lavoro di ricerca può essere facilmente tradotto in singoli capi, collezioni o private labels.

Progettazione di capi e collezioni Progettazione di capi e collezioni Progettazione di capi e collezioni

Modelleria, fitting e prototipazione


Per gestire una vasta gamma di prodotti di alta qualità, la cui fattura richiede competenze variegate in grado di operare una contaminazione di materiali e tecniche, è necessario che la fase di messa a punto del prodotto avvenga all’interno dell’azienda.

Modelleria, fitting e prototipazione

Così come la progettazione, le operazioni di modelleria, fitting e prototipazione sono gestite ed eseguite da noi e dai nostri partner in completa coordinazione con il luogo di produzione finale del capo.

Modelleria, fitting e prototipazione

Solo così Pespow può garantire ai suoi clienti che le fasi più delicate della creazione di un prodotto vengano compiute con know-how interno e la possibilità di seguirene lo sviluppo da vicino.

Modelleria, fitting e prototipazione Modelleria, fitting e prototipazione Modelleria, fitting e prototipazione

Gestione della produzione


La produzione effettiva dei capi avviene in Italia, in Europa e in Asia presso gli stabilimenti più idonei al caso. La scelta del partner e dell’area di produzione è una scelta strategica, che si affronta valutando gli assets, i volumi di produzione e la complessità del progetto.

Gestione della produzione

Pespow fa sì che ricerca e product management siano sempre connessi alla produzione, per garantire la riproducibilità del proprio lavoro su larga scala ed assicurare il mantenimento di elevati standard di qualità in tutto il mondo.

Gestione della produzione Gestione della produzione

Controlli qualità e problem solving


Pespow garantisce qualità in tutta la filiera di produzione, grazie ad un controllo del prodotto svolto in tre fasi, ‘in line’, ‘on half’ e ‘before shipment’, e grazie ad una rete di partner di fiducia costruita nel tempo.

Controlli qualità e problem solving

Pespow segue il cliente passo per passo nell’iter necessario per certificare la conformità delle materie prime alle normative vigenti, e per eseguire le opportune verifiche e test sul prodotto finito.

Controlli qualità e problem solving

Parka in tela cerata con interni in montone


Il capo è un mix di materiali, lavorazioni e tecniche diverse. Un parka con esterno in tela cerata, interno staccabile in flanella e nylon con imbottitura in piuma ed inserti in montone, cappuccio staccabile, grondaia interna per la coulisse, paravento.

Parka in tela cerata con interni in montone Parka in tela cerata con interni in montone Parka in tela cerata con interni in montone Parka in tela cerata con interni in montone Parka in tela cerata con interni in montone Parka in tela cerata con interni in montone

Pea coat in lana termo-nastrata


Un pea coat realizzato in lana tinto filo, con uno staccabile interno in piuma. In questo capo, la lana assume una connotazione tecnica, generando un classico dello sportswear rivisitato in un mix accattivante. La particolarità del capo è nel tessuto, creato da Pespow accoppiando una lana effetto loden con un jersey interlock in poliestere.

Pea coat Archive 56 in lana impermeabilizzata e termonastrata

La lana è resa impermeabile e, grazie alla termonastratura, è possibile realizzare l’interno in diversi colori, atipici per una lana loden.

Pea coat Archive 56 in lana impermeabilizzata e termonastrata Pea coat Archive 56 in lana impermeabilizzata e termonastrata Pea coat Archive 56 in lana impermeabilizzata e termonastrata Pea coat Archive 56 in lana impermeabilizzata e termonastrata Pea coat Archive 56 in lana impermeabilizzata e termonastrata Pea coat Archive 56 in lana impermeabilizzata e termonastrata

Parka e Anorak Ten C


In questi capi spalla della collezione Ten C, con interno staccabile in piuma, lo stesso concetto di capo è realizzato in due modelli diversi: un modello con cappuccio in feltro e un modello con cappuccio di montone.

Parka e Anorak Ten C con tintura in capo su tre componenti

Il capo è sottoposto a un processo di tintura che mette insieme tre componenti in tre momenti diversi: una tintura di poliestere e nylon; una tintura di nylon con piuma; una tintura fatta su feltro di lana.

I modelli Ten C sono realizzati con un unico tessuto, estremamente soffice, simile al jersey ma più pesante, composto da microfibre di poliestere. I giubbotti sono tinti in capo con procedure particolari a causa delle complessità tecniche di lavorazione di questo materiale. Il tinto capo dei modelli Ten C riduce significativamente la lunghezza del tessuto, ma allo stesso tempo contrae le fibre, favorendo l’impermeabilizzazione. Questo processo di tintura particolare viene eseguito in Italia con attrezzature specifiche ed è frutto dell’esperienza e del lavoro di ricerca fatto in azienda.

Parka e Anorak Ten C con tintura in capo su tre componenti Parka e Anorak Ten C con tintura in capo su tre componenti Parka e Anorak Ten C con tintura in capo su tre componenti Parka e Anorak Ten C con tintura in capo su tre componenti

Giubbotti con più tipologie di tinto capo


Tre modelli realizzati in tre combinazioni di tessuti: lana accoppiata a poliestere, per un capo più classico; lana e reps di cotone, per un prodotto rugged più grintoso; lana e cotone lamier per un effetto-lino.

Tre modelli con differenti applicazioni di tinto capo

I tre tessuti combinati sono stati a loro volta rispettivamente accoppiati con una pellicola di poliuretano dall’aspetto lucido, che fa intravedere la struttura del materiale sottostante, e successivamente tinti in capo in una sola soluzione o attraverso una doppia tintura a seconda dei materiali e dei rispettivi ambienti di tintura, e della presenza o meno di elementi accessori.

Tre modelli con differenti applicazioni di tinto capo Tre modelli con differenti applicazioni di tinto capo Tre modelli con differenti applicazioni di tinto capo Tre modelli con differenti applicazioni di tinto capo

Giubbotto spalmato a mano ‘effetto pelle’


Modello il cui tessuto originale è un canvas. Il capo viene prima lavato per rimuovere eventuali residui e per ammorbidire il materiale. La spalmatura di poliuretano nero viene realizzata a mano dopo aver ricoperto il capo con uno spruzzo o per immersione.

Giubbotto spalmato a mano ‘effetto pelle’

Il capo viene poi passato in forno per far fissare il poliuretano e successivamente avviene la spugnatura, anch’essa realizzata a mano. Per concludere, un lavaggio morbido per ripulire il capo dalle impurità residue e un ulteriore lavaggio con palle di gomma, a seconda dell’effetto più o meno vintage che si vuole ottenere. Le palle di gomma sono un’alternativa allo stone wash classico, realizzato con la pietra pomice per il denim.

Giubbotto spalmato a mano ‘effetto pelle’

Rispetto alla pietra, le balls non si consumano durante il trattamento e compiono un lavoro di abrasione più uniforme. Questo tipo di lavaggio, lento e complesso, è ottimo in termini di resa del prodotto, che assume le sembianze di un autentico vecchio capo spalla spalmato.

Giubbotto spalmato a mano ‘effetto pelle’

Cappotto con lavorazione double


Un capo la cui particolarità risiede nella sua eleganza ed essenzialità. Grazie alla lavorazione double, i due tessuti non sono incollati tra loro, ma hanno solo alcuni punti di legatura. Inoltre, il capo non ha nessun elemento aggiuntivo e non presenta bordature.

Cappotto con lavorazione double Cappotto con lavorazione double Cappotto con lavorazione double Cappotto con lavorazione double Cappotto con lavorazione double

Pea coat in cotone con lavorazione tipo Mack


La particolarità del capo è che al suo interno non sono visibili elementi di cucitura grazie alla lavorazione tipo Mack, eseguita nella tasca e nella parte interna della paramontura. La Mack è una lavorazione tecnica creata per rendere un tessuto più resistente alle intemperie nei modelli di capi spalla per attività sportive in esterno, ma reinterpretata da Pespow per creare capi dalle linee essenziali senza rinunciare alla resistenza della struttura complessiva.

Pea coat in cotone con lavorazione tipo Mack Pea coat in cotone con lavorazione tipo Mack Pea coat in cotone con lavorazione tipo Mack Pea coat in cotone con lavorazione tipo Mack Pea coat in cotone con lavorazione tipo Mack

Ten C


Il 2008 vede Pespow unico partner degli stilisti Alessandro Pungetti e Paul Harvey, uniti nel creare Ten C, un progetto destinato a diventare un'icona di nicchia nel mondo dell’abbigliamento.

Ten C

Per Ten C vengono realizzati 7 modelli a partire dagli archetipi dello sportswear maschile, utilizzando un unico tessuto dalla consistenza estremamente soffice, tinto e impermeabilizzato attraverso tecniche studiate ad hoc. I modelli sono abbinati a staccabili di diversa natura e consistenza, che garantiscono una flessibilità del capo al variare delle stagioni.

Ten C

I capi Ten C sono realizzati interamente in Italia per poter gestire al meglio le complessità di costruzione e rappresentano la manifestazione di una cultura del design attenta alle particolarità del prodotto e rivolta ad un pubblico alla ricerca di un capo non suscettibile alle mode e alle stagioni.

Ten C

Chat C win


Il marchio Chat C win è nato nel 2009 per tradurre l’esperienza di Pespow in un progetto autonomo e completo, in grado di seguire il percorso di vita di un capo dalla progettazione alla distribuzione.

Chat C win

Partendo da fonti d’ispirazione anglo-americane, la progettazione dei capi Chat C win è proiettata verso la valorizzazione dei materiali: si mettono in evidenza lavorazioni tecniche o trattamenti spesso inusuali per il capo spalla sportivo più in voga al momento del lancio.

Chat C win

Il motto di Chat C win “Il mondo visto da un altro punto di vista”, esprime la filosofia del progetto: la contaminazione, intesa come sperimentazione di soluzioni distanti dalle mode e coraggiosi accostamenti di materiali, uniti ad un’elegante coerenza stilistica. Capi di natura tecnica realizzati in materiali naturali, niente colore nero, poco nylon e poliestere, ironiche reinterpretazioni di pezzi iconici.

Chat C win

Il nome del marchio è un riferimento a Bruce Chatwin, scrittore e viaggiatore britannico, un personaggio ambivalente e borderline, simbolo del viaggio inteso come un percorso verso la scoperta dove ci si lascia “contaminare” da ciò che si incontra.

Chat C win

A partire da queste suggestioni, in Chat C win lo sportswear è per la vita urbana: un prodotto per il viaggiatore metropolitano che entra ed esce dalla città, un capo ambivalente il cui utilizzo trasmigra continuamente da una dimensione all’altra. Questo elemento di equivoco è presente in tutti prodotti, nella contaminazione che guida la loro messa in forma.

Chat C win Chat C win Chat C win Chat C win Chat C win Chat C win Chat C win Chat C win

Archive 56


La collezione Archive56 sintetizza la ricerca che Pespow conduce autonomamente nel suo stabilimento per sperimentare concretamente possibili nuove evoluzioni di prodotto. I capi spalla sono creati a partire da un’analisi storica degli archetipi dello sportswear.

Archive 56

I modelli sono creati nel rispetto della loro costruzione originaria, spesso pensata per resistere a particolari condizioni atmosferiche o per svolgere una determinata funzione.

Archive 56

I capi sono stati aggiornati nella vestibilità e nei materiali, e reinterpretati stilisticamente secondo l’idea alla base di tutta la ricerca: quella della creatività, nell’evoluzione del prodotto e nell'uso dei materiali.

Archive 56

Archive 56 è una collezione in divenire e ad uso esclusivamente interno, uno stimolo continuo all'inventiva e alla sperimentazione.

Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56 Archive 56

Pespow Private Label FW 16